La gara culinaria, nata nel 2012, si tiene ogni anno nel mese di dicembre durante la Festa della colatura di alici e vede la partecipazione di massaie del luogo, appassionati di gastronomia, giornalisti e food blogger di tutta Italia.

Ezio Falcone, storico difensore della cultura e delle tradizioni della Costiera Amalfitana, ha avuto da sempre una particolare attenzione alla enogastronomia locale. È grazie ai suoi studi e alle sue ricerche che, nel lontano 1992, sono venute alla luce le origini della colatura di alici, che trovano nel garum il loro fondamento. In quell'anno la Pro Loco di Cetara organizzò una conferenza per illustrare i dettagli di questa importante scoperta, che venne trattata nel corso della giornata di studi in maniera scientifica.

Alla prematura scomparsa di Ezio Falcone, che si era attivato per far comprendere al mondo gastronomico i valori del prezioso liquido, tanto che aveva fatto conoscere personalmente la colatura a grandi chef come Gualtiero Marchesi, l'amministrazione Comunale di Cetara ebbe l'idea di creare il premio gastronomico a lui dedicato, per onorarne la memoria, in segno di estrema gratitudine per quello che aveva fatto per il paese.

Consulta le ricette vincitrici di tutte le edizioni

COLATURADIALICI.IT

Sito informativo sulla colatura tradizionale di alici di Cetara

La colatura di alici di Cetara è un prodotto agroalimentare tradizionale campano, prodotto a Cetara, in Costiera Amalfitana.
Si tratta di una salsa liquida dal colore ambrato che viene prodotta da un tradizionale procedimento di maturazione delle alici in una soluzione satura di acqua e sale.
Le alici impiegate sono pescate nei pressi della Costiera Amalfitana nel periodo che va da fine marzo fino a metà luglio.